FACCIAMO AZZURRO

Felicità e benessere come nuovi driver economici

1. FACCIAMO AZZURRO

Nel Medioevo in Germania “faccio azzurro” era un modo di dire diffuso quando gli artigiani vedevano il cielo solo nel giorno in cui non lavoravano.

“Facciamo azzurro” è portare il cielo dentro ogni azienda, creando momenti di valore che ti fanno sentire come quando ti fermi a vedere un cielo azzurro.

L’innovazione e l’intuizione fioriscono quando le nostre menti si trovano in una condizione di maggiore apertura, fiducia e benessere. L’innovazione è l’abilità di vedere il cambiamento come un’opportunità e nessuno può essere un grande innovatore senza alimentare la fiducia in se stesso. (A. Barreca)

2. (RI)DISEGNIAMO LA TUA ORGANIZZAZIONE

Occorre favorire l’apertura e il dialogo tra i dipendenti, creare e condividere idee in grado di generare valore, mettere al centro delle nostre attività produttive uno scopo nobile, affinché il mondo del business italiano si impegni a promuovere un nuovo paradigma basato sulla rigenerazione di persone, risorse, economia e ambiente.

Il primo passo è un audit culturale; è il processo fondamentale attraverso cui individuiamo e descriviamo gli aspetti rilevanti di una particolare cultura organizzativa. Utilizziamo il nostro processo di audit culturale ogni volta che un’organizzazione:

  • condivide la necessità di evolversi,
  • è di fronte ad una svolta,
  • intende innovare i propri processi e/o il proprio sistema-prodotto,
  • sta vivendo una fase di fusione-acquisizione,
  • intende programmare un passaggio generazionale,
  • ha ben compreso l’importanza di mettere al centro del proprio business le persone…

3. LA FIGURA DEL CHIEF HAPPINESS OFFICER

Sceglie, disegna e gestisce processi e pratiche congruenti con la strategia identificata e capaci di generare benessere e percezione di coerenza attraverso la padronanza di 8 competenze:

  • analizza il DNA culturale dell’organizzazione;
  • definisce il prossimo stadio evolutivo dell’organizzazione;
  • si prende cura del benessere della leadership per guidare efficacemente gli altri;
  • sviluppa leader positivi, perché dal loro esempio dipenderà il successo del cambiamento culturale;
  • analizza gli scenari che influenzeranno il benessere delle persone e dell’azienda;
  • prototipa le pratiche e gli strumenti per generare benessere;
  • crea le condizioni di sistema per rendere sostenibile il cambiamento;
  • mette a punto indicatori e strumenti per la misurazione ed il monitoraggio del cambiamento culturale.

4. APPROCCIO METODOLOGICO SISTEMICO

Dopo anni di studio ed esperienza sul campo, abbiamo sviluppato un approccio metodologico sistemico che integra i principi, i riferimenti teorici e le esperienze maturate sul campo per costruire organizzazioni ecosistemiche – che abbiamo definito ORGANIZZAZIONI PESC (Positive, Esponenziali, Sostenibili e Circolari) – ovvero solide, affidabili e antifragili, che performano nel tempo. Il nostro approccio è: (a) INUSUALE – dovete essere pronti a rimettervi in gioco ed abbandonare falsi miti, credenze, a rivedere schemi mentali… (b) RIGOROSO – sia da un punto di vista scientifico che metodologico; (c) STRATEGICO – puntiamo a dare un contributo concreto all’evoluzione della vostra organizzazione e non ultimo (d) PERSONALIZZATO – perché ogni organizzazione ha la sua storia, un proprio DNA culturale e manageriale che non può non essere adeguatamente considerato.

Abbiamo realizzato un programma di form/azione e consulenza denominato “Edusphere Project” per dare un nuovo impulso alla tua attività grazie a collaudati framework tratti dal “Costrutto scientifico della felicità“.

I nostri per[corsi] di form/azione e trasformazione di Cultural Trasformation sono strutturati (grazie ad un concept innovativo) inusuali, interattivi, generativi e si inquadrano in una road-map più ampia di affiancamento consulenziale del management caratterizzato da analisi, strategia e sperimentazione continue.

 

 

 

REAGIRE ALLA CRISI

Le Org+ esistono e producono risultati che superano le aspettative

ANEWAY

Facciamo Azzurro

Investire sul benessere delle persone

Sappiamo, perché la stiamo vivendo, che questa crisi indotta dal Covid-19 ha completamente riparametrato i modelli e lo status quo precedente, non solo sul piano sociale ma anche su quello del business, alterando piani e consuetudini consolidate. Tuttavia sappiamo anche, da performance di business certificate di alcune imprese, che in questa situazione, accanto ai rischi si ritrovano importanti opportunità di cambiamento, di ripensamento e di sviluppo. È ciò che emerge da una recente indagine dell’IBM (IBM CEO Study 2021), che ha messo a fuoco i pensieri e gli investimenti di 3.000 business executive per individuare le priorità su cui incentrare la trasformazione d’impresa post-pandemia. Un’impresa che deve essere flessibile alle future disruption, dove la centralità delle persone e degli ecosistemi di open innovation diventano i capisaldi su cui costruire una nuova crescita. Questo concetto di flessibilità globale ha una declinazione molto concreta: le persone. Il 77% dei CEO intervistati (e il 54% in Italia) dichiara infatti prioritario il benessere dei dipendenti.

Contact us

Entra in un nuovo mondo dove valorizzazione del capitale umano e maggiori performance di business sono l’una la conseguenza dell’altro.

Form di richiesta informazioni

Privacy:

Aneway

Via di Bellosguardo 2R
50124 FIRENZE (FI)