Seleziona una pagina

IL MANIFESTO ANW

Da Homo oeconomicus a Human2Human: la felicità al centro del fare impresa

  1. ANW: ovvero, un nuovo modo di… concepire (e fare) impresa

L’utile non può e non deve essere il solo obiettivo del fare impresa. Il nostro scopo, come Aneway, è promuovere l’innovazione di valore e la responsabilità etica d’impresa per un’economia dell’integrazione, dell’inclusione e della sostenibilità.

 

  1. ANW ha a cuore le sorti delle generazioni future

ANW aderisce al programma delle Nazioni Unite UN Global Compact, la più importante ed articolata iniziativa globale rivolta alle aziende per allineare le proprie strategie di business ai principi di sostenibilità identificati dall’Agenda 2030. Lo sviluppo sostenibile richiede la piena collaborazione di tutti: istituzioni, società civile, imprese e professionisti.

 

  1. ANW crede fermamente nell’esigenza di una nuova progettualità collettiva

Il Coronavirus ha accelerato l’esigenza di ri-pensare e re-inventare il presente, dando vita ad una nuova stagione di progettualità collettiva (G. Metta). In questa ottica, la funzione sociale del design, inteso come progettazione, è tornata ad essere centrale; il design è l’enzima che metabolizza il cambiamento (P. Antonelli) e ci consente di anticipare il futuro.

 

  1. ANW promuove un nuovo approccio alla cultura organizzativa

Un nuovo approccio alla cultura organizzativa è una conditio sine qua non che permette di dare nuova linfa vitale a imprese e istituzioni, siano esse pubbliche o private, oggi messe a dura prova dalla pandemia. È di primaria importanza saper valorizzare ed integrare tra loro le giuste competenze, creare e promuovere un mindset positivo e tornare a sviluppare la tecnologia delle idee (G. Metalli) per scaricare a terra un’innovazione funzionale al benessere sociale.

 

  1. ANW è un acceleratore del cambiamento consapevole

Nuovi paradigmi generano nuovi processi [decisionali]: il dovere di un imprenditore oggi è quello di guidare l’azienda verso nuovi orizzonti, abbandonando business e modalità operative rese obsolete dall’incessante innovazione tecnologica (E. Deluchi) e da logiche non più compatibili con lo sviluppo sostenibile e l’economia circolare, i perni attraverso i quali far ruotare nuovi ecosistemi di business. Occorre invertire il processo che deve avere il suo inizio nell’individuazione di bisogni e solo conseguentemente nell’ideazione delle relative risposte (P. Kotler, F. Trias de Bes).

 

  1. ANW crede nella fine del marketing di massa

Nella fine del marketing di massa e l’assunzione di responsabilità etiche dell’impresa, la progettazione del business deve necessariamente passare da un ruolo tattico ad un ruolo strategico e tutto ciò non può avvenire senza passare prima da un cambiamento culturale che coinvolga l’intero mondo del business. Non dobbiamo farci sfuggire l’occasione per ripensare a fondo il modo in cui viviamo, ci relazioniamo e facciamo business (con annesse le sue logiche). Il Coronavirus ha decretato la fine del 24/7 (J. Crary), cioè di un capitalismo selvaggio e nichilista sviluppatosi a misura dell’homo oeconomicus (K. Polanyi).

 

  1. ANW alimenta una nuova cultura del business centrata sulle persone

La reticolarità dell’attuale struttura sociale e la dematerializzazione della produzione economica (E. Rullani) sono i fattori che hanno avuto la funzione di relè tra la rivoluzione digitale e l’innovazione dei modelli di business, sviluppando gli anticorpi per contrastare gli effetti di una crisi che si annuncia devastante e introducendo l’ era della human satisfaction; ovvero, l’era della consapevolezza, dell’opportunità e della necessità da parte di ogni soggetto economico di venire in contro ad una quantità di bisogni non solo di carattere prestazionale ma anche emotivo ed affettivo. In un simile processo, l’economia del dono conquista un ruolo strategico di primo piano. Economia del dono, azione compassionevole e nuova progettualità collettiva sono le key-words che informano una nuova socialità post-Covid. “Agisci adesso ma fallo con compassione” (S. Blank).

 

  1. ANW favorisce la crescita di nuovi ecosistemi di business

Dai concetti di network society (J. Van Dijk e M. Castells) e disruptive innovation (C. Christensen), alla “bio-logia” come breakthrough idea! Nuovi paradigmi ci allontanano da una scienza disumanizzante al servizio di un indefinito progresso per avvicinarci ad una scienza che diventa co-scienza per farsi più vicina all’uomo. Bios allude, appunto, al modo in cui viviamo e sta ad indicare la rivincita dell’inaspettato, della caducità della vita che ridisegna le priorità (U. Galimberti).  L’innovazione dei modelli di business e più nello specifico, il passaggio dal vecchio pipe model al nuovo platform model, ovvero, il passaggio da un modello tubolare in cui un’azienda funzionava in modo lineare ad un modello piattaforma in cui l’azienda funziona come un network, diviene di fatto uno dei modelli più efficaci per ricostruire l’economia in seguito allo shock di sistema prodotto dal lockdown.

 

  1. ANW crede fermamente che la storia dell’economia è inscritta nei rapporti sociali

Il marketing relazionale è parte integrante del value driven marketing e viceversa. Marketing orientato al valore e marketing relazionale richiedono lo stesso mindset, un profondo desiderio di servire l’umanità e un impegno quotidiano per aggiungere valore alle nostre rel-azioni; perché, più valore riusciamo a creare in ogni fase del processo, più velocemente faremo crescere il nostro business in maniera etica e responsabile e più solida e strutturante sarà la risposta alla fatale congiunzione tra effetti della pandemia, depressione economica e crisi sociale.

 

  1. ANW condivide l’importanza di un marketing orientamento al valore

Siamo per un marketing orientato al valore; il quale, a differenza del cosiddetto marketing verticale di prodotto, ha una sola destinazione: il benessere sociale, a partire dalla comunità di appartenenza. È un nuovo sistema concettuale che integra e implementa il marketing tradizionale spostando l’attenzione sui cambiamenti in atto e, nel contempo, rappresenta una matrice di pensiero creativity driven che ci apre al re-designing the future libero da schemi mentali già obsoleti prima ancora che il Covid-19 li spazzasse via in un sol colpo.

 

IL NUOVO UMANESIMO

ANEWAY

About Aneway

Siamo nati nel 2017 con l’intento di sviluppare una nuova cultura d’impresa centrata sull’innovazione sociale e di valore. Un approccio che coniuga efficienza delle performance con una visione sostenibile e human centred del business. Crediamo nella felicità come strategia organizzativa in grado di generare un ecosistema positivo per gli individui, la comunità ed il territorio di appartenenza.

Contatti

FORM CONTATTO

Privacy:

Aneway

Via di Bellosguardo 2R
50124 FIRENZE (FI)